mailto:info@erlug.linux.it

Home Links Links Documents Account Search
  Create an account   29 Mag 2022 - 01:23  

Main Menu


Eventi


Associazione

· Statuto ERLUG
· allegato A
· Regolamento Attuativo
· Struttura dell'associazione
· Storia di ERLUG
· Atto costitutivo

· Iscriviti!

Modulistica
· Delega per Assemblea Soci
· Atto Costitutivo

Open Format

(375 totale parole in questo testo)
(2990 Letture)  Vers. stampa
<h4>Campagna per l'adozione di formati elettronici aperti e non proprietari nella Pubblica Amministrazione</h4>

La Pubblica Amministrazione ha compreso l'importanza e l'utilità delle tecnologie informatiche e telematiche, e ha incluso Internet tra i mezzi di diffusione dei propri documenti. Ciò rappresenta un'innovazione di grande rilevanza, che si dimostrerà sempre più indispensabile negli anni a venire, incrementando l'efficienza delle diverse amministrazioni e agevolando grandemente le relazioni con il pubblico.

Tuttavia, esiste un semplice accorgimento che, se adottato dai responsabili tecnici e dagli operatori delle amministrazioni, massimizzerebbe i vantaggi offerti da Internet per la diffusione dei documenti: l'uso di formati elettronici standard. Infatti, solo i formati elettronici standard, non proprietari, garantiscono l'assenza di qualsiasi incompatibilità dovuta alla particolare piattaforma hardware e/o al particolare software posseduto dai destinatari dei documenti.

Con il presente documento desideriamo dunque invitare la Pubblica Amministrazione in generale a prendere in esame l'opportunità di rendere disponibili i propri documenti elettronici, in modo particolare quelli rivolti al pubblico come, ad esempio, bandi di concorso, moduli, rapporti, in formati standard non proprietari.

L'uso preferenziale di formati standard per i documenti elettronici delle amministrazioni pubbliche è stato raccomandato, ad esempio, dal governo francese. Si veda in proposito la circolare del Primo Ministro del 7 Ottobre 1999 (http://www.internet.gouv.fr/francais/textesref/circu071099.htm).

Se un obiettivo della Pubblica Amministrazione è garantire la massima diffusione e la massima durata nel tempo dei propri documenti, l'uso esclusivo di formati elettronici proprietari, invece, è controproducente. Un formato proprietario, infatti, è un formato creato e predisposto per poter essere impiegato solo con un particolare software, che a sua volta funziona spesso solo con un particolare tipo di macchina. La pubblicazione di documenti elettronici in formati proprietari equivale a richiedere al pubblico di dotarsi di quel particolare sistema e di quel particolare tipo di macchine. Ciò costituisce, tra l'altro, anche una significativa distorsione della libera concorrenza tra i produttori di software e di hardware.

Auspichiamo, dunque, che nella Pubblica Amministrazione si diffonda una maggiore consapevolezza che il formato adottato per i propri documenti contribuisce largamente ad aumentarne o al contrario a limitarne la diffusione e la durata.

Infine, facciamo presente che per utilizzare formati standard non proprietari non è richiesto alcuno specifico investimento, poiché nella quasi totalità dei casi il software a disposizione della Pubblica Amministrazione consente all'operatore l'opzione di produrre documenti in vari formati, proprietari e non proprietari. I documenti prodotti in formato standard saranno così utilizzabili senza alcuna limitazione su qualsiasi tipo di computer e con qualsiasi marca di software.

Riferimenti:
Gianluca Rubini <gianluca@joker.ing.unibo.it>
Marcello Missiroli <piffy@sincretech.it>
Daniele Medri <madrid@linux.it>

 


Associazione Culturale ErLUG
(Emilia Romagna Linux User Group)


Mailing List
Lista pubblica ErLUG
Lista pubblica del progetto GIMP Italia
Lista pubblica del progetto Mozilla Italia
Lista pubblica del LUG di Modena
Lista pubblica del LUG di Parma
Per richiedere la creazione di una mailing list allo scopo di sviluppare progetti di software libero o per coordinare le attività del proprio LUG scrivere a: info@erlug.linux.it



Puoi utilizzare le nostre news utilizzando il nostro backend.
La connettività per questo sito e per gli altri nostri servizi è offerta da Ehiweb.it